Blog

Google Trends – Tutte le informazioni su questo fantastico strumento
27
Ott 2017

Google Trends – Tutte le informazioni su questo fantastico strumento

L’articolo di oggi è dedicato a Google Trends, uno strumento utilissimo messo a disposizione Google. Per coloro al di fuori del mondo digital, il nome Google Trends potrebbe suonare non troppo familiare, poiché meno popolare rispetto ai vari Google Maps, Google Drive, Google Analytics, Google Search Console e compagnia bella. Ma come si può facilmente evincere dal nome stesso, Google Trends è uno strumento nato per mostrare i trends nelle ricerche online effettuate dal popolo di internet in Italia e nel mondo. Per tal ragione, a mio parere si classifica da subito come elemento indispensabile all’interno dell’incasinata officina del digital marketer. Quante volte infatti ho utilizzato questo strumento durante lo sviluppo dei progetti web da me curati e quante volte mi è stato di aiuto per lo sviluppo di questo blog…

 

Iniziamo quindi la nostra analisi, cercando di delineare il funzionamento generale dell’utility targata Google ponendo l’attenzione sui seguenti concetti:

 

  1. Cos’ è Google Trends
  2. Come funziona
  3. Altre funzionalità

 

Cos’ è Google Trends

Partiamo quindi dalla definizione di Google Trends. Esso è uno strumento di ricerca online che consente all’utente di vedere la frequenza di interrogazioni, parole e argomenti specifici effettuati in un determinato periodo di tempo. Google Trends funziona analizzando una porzione delle ricerche di Google al fine di calcolare quante ricerche siano state effettuate per i termini inseriti, rispetto al numero totale di ricerche eseguite su Google nello stesso momento. 

Cercando di semplificare il concetto potremmo anche utilizzare una formula di questo tipo:

 

Ricerche specifiche ( query, argomenti, categorie ) al tempo N / ricerche generali effettuate su Google al tempo N

dove il tempo N rappresenta la costante del rapporto che Google Trends vi offrirà in termini di:

 

  • ultima ora
  • ultime 4 ore
  • ultimo giorno
  • ultimi 7 giorni
  • ultimi 30 giorni
  • ultimi 90 giorni
  • ultimi 5 anni
  • orizzonte personalizzato

 

NOTA BENE – Nonostante i dati forniti da Google Trends siano aggiornati quotidianamente, Google non assicura che questi siano precisi al 100%. Il gigante americano infatti include una dichiarazione di responsabilità dove si attesta che i dati Trends prodotti potrebbero contenere imprecisioni per una serie di motivi, inclusi i problemi di campionamento dei dati e una varietà di approssimazioni utilizzate per calcolare i risultati

 

Come funziona Google Trends

Il funzionamento del tool è davvero molto semplice. Infatti non vi basterà che accedere alla pagina web dedicata ed avrete l’accesso istantaneo alla piattaforma. Nella barra di ricerca posta in alto non dovrete far altro che inserire l’argomento o la parola cercata, cliccare ok ed il gioco è fatto. Eccone un esempio + relativo risultato con la nostra keyword CALCIO:

 

Google Trends - ricerca calcio

 

Qualora siate curiosi di capire come funziona Google Trends, vi consiglio vivamente di provare ad eseguire quest’operazione voi stessi, al fine di prendere praticità con esso e scoprire tutte le funzionalità. Una delle prime cose che dovrebbe saltarvi all’occhio è che sin dall’immissione della parola chiave, lo strumento cerca di delineare l’appropriata connotazione della parola inserita. Nell’esempio sopra esposto si cerca di distinguere la parola “calcio” come:

 

  1. termine di ricerca
  2. sport
  3. elemento chimico
  4. selezione di calcio ( Nazionale Italiana di calcio )

 

Risultati ricerca Calcio - Google Trends

 

Come potete vedere dall’immagine soprastante, Google Trends è altamente personalizzabile in quanto consente di filtrare le ricerche a livello:

 

  • geografico
  • temporale
  • di categoria
  • ricerca da Google Immagini
  • ricerca da Google News
  • ricerca da Google Shopping
  • Ricerche Youtube

 

NOTA BENE – Il servizio di Google Trends è stato recentemente modificato divenendo più intelligente e versatile in quanto è stata aggiunta l’opzione di visualizzazione dei trends dalle altre piattaforme di ricerca Google, come Immagini / News / Shopping / Youtube. Inizialmente questo non era possibile e gli unici risultati forniti derivavano dal classico motore di ricerca Google Search. In soldoni questo significa che i trends ottenuti per la parola chiave “Calcio” in Youtube saranno presumibilmente diversi da quelli ottenuti dal classico Google Search.

 

Ricerche più pertinenti offriranno idee e risultati migliori. Sicuramente! 

 



Questa caratteristica lo rende a mio avviso uno dei migliori strumenti online a disposizione degli smanettoni del web. Il fatto che sia totalmente gratuito è la classica ciliegina sulla torta!

 

In maggiori dettagli risalta da subito all’attenzione dell’utente il trend grafico della parola ricercata. Esso è in grado di offrire da subito un’idea generale sull’argomento, analizzando l’andamento del grafico. Per la parola calcio, possiamo vedere come l’andamento del trend risulti pressoché stazionario nel corso dell’ultimo anno, escludendo un traffico di ricerca maggiore intorno al mese di Settembre 2017 in concomitanza con l’inizio della nuova stagione di Serie A.

 

Addentrandoci all’interno del grafico interattivo, possiamo vedere quali siano le nazioni con il maggior numero di ricerche, utilizzando la mappa (lato sx) e relativa lista (lato dx). Nel caso analizzato, si nota che  la stragrande maggioranza delle ricerche proviene dall’Italia mentre il resto da stati vicini come Albania e Svizzera e poi Sudamerica.

 

Mappa Nazioni - Google Trends

 

Indagando ancor più specificatamente, Google Trends offre la possibilità di estrapolare le regioni  e le città nelle quali tali ricerche sono state compiute. Per ottenere tale risultato e scoprire i trend di ricerca per la parola calcio nel periodo che va da Ottobre 2016 ad Ottobre 2017, non dovrete far altro che cliccare sull’Italia, mappa o lista che sia, per scovare le ulteriori sottocategorie. Eccone uno screenshot esemplificativo:

 

Sottocategorie geografiche - Google Trends

 

Dopo avere analizzato l’aspetto geografico, cerchiamo di delinearne le funzioni pratiche ovvero i contenuti veri e propri. I risultati offerti sono divisi in 2 colonne:

 

  • Argomenti correlati 
  • Query associate

 

Nel nostro caso si può notare una correlazione tra gli argomenti ricercati e le query associate, legate tra loro dalla passione per il Napoli. Vedi screenshot in basso. Una cosa molto importante inerente questa sezione è l’opzione di scelta riferita alla tipologia della parola posta sul lato destro di entrambe le colonne, ovvero:

 

  • Più cercate
  • In aumento

 

CONSIGLIO – Durante le vostre ricerche controllate sempre le parole in aumento ed i relativi trend poiché potrebbero rappresentare ottimi investimenti per il futuro del vostro business, progetto web o blog. Altamente indicato anche il confronto con le rispettive traduzioni in altri paesi del globo.

 

Google Trends - Argomenti

 

Altre funzionalità

Un altro punto di forza di questo tool è la possibilità di ricercare sino a cinque parole o argomenti simultaneamente. I risultati vengono visualizzati in un grafico che Google chiama un grafico “Indice del volume di ricerca”. I dati nel grafico possono essere eventualmente esportati in un file .csv, che può essere aperto in Excel e in altre applicazioni di foglio di calcolo come quella inclusa in Google Drive. Una funzionalità denominata “Ricerca rapida” visualizza un elenco delle ultime 40 query di ricerca del giorno nei paesi di interesse.

 

Conclusioni

Questa analisi è per il momento terminata. Spero però di aggiornare questo articolo il prima possibile integrandolo con una sezione mirata ad un suo utilizzo strategico. Qualcosa di interessante per il lato business, SEO, marketing.  Per ora vi saluto e vi invito a condividere la vostra opinione a riguardo. Alla prossima!

0 comments

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.