Blog

L’imbarazzo digitale di Marine Le Pen al Web Summit 2018
16
Ago 2018

L’imbarazzo digitale di Marine Le Pen al Web Summit 2018

E’ stato un ferragosto agitato per gli organizzatori del Web Summit di Lisbona e specialmente per il CEO Paddy Cosgrave. Infatti, il fondatore ed organizzatore di una delle principali conferenze dedicate al mondo digital è stato protagonista di una “clamorosa” marcia indietro nei confronti di un personaggio di spicco della politica francese: Marine Le Pen. Proprio stamattina, cercando un argomento interessante da presentare per la collaborazione con Pop-Up Mag, il magazine specializzato del settore web in Italia, ho avuto modo di scoprire questo episodio di imbarazzo digitale legato all’invito di Marine Le Pen al Web Summit 2018 andato in fumo nel giro di poche ore. Nelle prossime righe racconterò come è andata: buona lettura

 

Cosa è successo

Che Marine Le Pen fosse una donna che faccia discutere non c’erano grandi dubbi. Solitamente le sue gesta sono sempre state legate al peso del suo cognome oltre che alle vicende familiari e politiche. Il padre, fondatore del partito politico Front National, venne infatti cacciato dal partito per decisione della figlia stessa durante una campagna tesa a ripulire brutti episodi a questo legati. Nel nostro caso, l’episodio di imbarazzo digitale che lega Marine Le Pen al Web Summit 2018 è più leggero, ma strettamente legato alla figura politica della Signora Le Pen e alle idee politiche nazionaliste che da sempre porta avanti.



Paddy Cosgrave, con l’intento di completare la lista degli speakers per la prossima edizione della conferenza prevista dal 5 al 8 Novembre 2018 ha deciso di contattare Marie Le Pen ed invitarla all’evento. La notizia della possibile partecipazione dell’attuale leader del Front National,ha scatenato una larga serie di reazioni che hanno portato ad annullare questo invito nel giro di sole 24 ore. La notizia della presenza di Marine Le Pen all’evento di Lisbona, è stata considerata “irrispettosa” da parte di:

  • alcuni dei partecipanti
  • ma in particolare “irrispettosa in particolare per il paese ospitante”

Così la politica francese, amica di Matteo Salvini,  è stata prima invitato e subito dopo respinta, scatenando un piccolo caso mediatico che è stato ripreso da:

 

  1. BBC in Inghilterra
  2. Irish Times in Irlanda
  3. Huffinton Post in Francia
  4. Stampa portoghese

 

Paddy Cosgrave - Marie le Pen Twitter



Marine Le Pen al Web Summit 2018

Annuncio Via Twitter

Subito dopo le prime reazioni negative riguardanti questa scomoda presenza, Cosgrave ha inizialmente ha cercato placare gli animi attraverso un post dedicato in data 14 Agosto. Attraverso questo articolo affermava che che mettere tacere “voci piene di odio” a volte serviva solo a “alimentare il senso dell’emarginazione”. Aggiungeva inoltre che il Web Summit rappresenta un luogo in cui le persone dovrebbero “essere preparate ad avere le loro opinioni profondamente sfidate”. Purtroppo per lui, questo non ha funzionato e così per fermare le polemiche ha dovuto prendere la decisione di annullare l’invito di Marie Le Pen al Web Summit 2018, Dopo avere chiarito con la diretta interessata, in data 15 Agosto ha poi comunicato via Twitter quanto accaduto e il dietrofront mediatico.



Conclusioni

Come diceva Jame Joyce, tra le righe di “Il ritratto di Dorian Gray”, non importa che se ne parli bene o male. L’importante è che se ne parli.

Forse in questo caso è andata proprio così… Buon Web Summit a tutti! Alla prossima

Tags are not defined

0 comments

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.